• La Tata

Come bollire correttamente le uova


Bollire un uovo è considerata una delle pratiche più semplici della cucina, ma se sei alle prime armi e senti che la frase “non so cuocere nemmeno un uovo” ti calzi a pennello, non demordere, leggi questo articolo e ti accorgerai quanto facile e veloce sia bollire delle uova per arricchire, per esempio, la tua insalata o l’insalata di riso. Se non sei alle prime armi leggi comunque, magari puoi trovare dei consigli utili che non conoscevi prima!



Per prima cosa controllate che l’uovo sia fresco: immergetelo nell’acqua fredda. Se rimane a galla l’uovo non è molto fresco perché al suo interno si è formata una piccola camera d’aria. Se invece va a fondo è fresco. Se non è freschissimo ovviamente evitate di mangiarlo crudo ed evitate di darlo ai bambini.


Come seconda cosa dovreste ispezionare il guscio delle vostre uova perché potrebbero essere sporche (feci, fango o piume) e vanno assolutamente pulite prima di consumarle, anche se sarebbe meglio farlo ancor prima di riporle in frigo per evitare che le impurità e i batteri si trasferiscano anche all’interno del frigorifero.


Per pulirle dovrete lavarle a secco, cioè munendovi di una spugnetta asciutta, o di uno spazzolino, e strofinare senza usare l’acqua. Questo perché l’uovo ha una pellicola trasparente naturale che impedisce, essendo il guscio poroso, ai batteri di entrare al suo interno.

Evitate di pulire le uova già pulite. Nel caso il guscio dell’uovo presenti crepe o rotture buttatelo perché potrebbe essere andato a male o potrebbero essersi introdotti batteri e impurità.


Ora siete pronti a bollire le uova!



Preparate un pentolino con l’acqua fredda e portatela ad ebollizione. Dovete assicurarvi che l’acqua sia sufficiente affinché l’uovo sia completamente sommerso dall’acqua.

Appena l’acqua bolle versarvi un pizzico di sale e un cucchiaino di aceto bianco (entrambi servono per evitare che l’uovo si rompa) e adagiare delicatamente l’uovo all’interno del pentolino, evitando di farlo sbattere per evitarne la rottura.


Uovo alla coque

Per quanto riguarda i tempi di cottura ricordatevi che con 3 minuti di cottura avrete un uovo alla coque, cioè l’albume non sarà completamente rappreso mentre il tuolo sarà liquido; con 6 minuti di cottura avrete un uovo barzotto, cioè con l’albume completamente rappreso ed il tuorlo ancora morbido; per avere un uovo completamente sodo lasciar cuocere per 8/10 minuti. Quindi il tempo di cottura dipende dall’utilizzo che dovete fare delle uova che state cuocendo.


Uovo barzotto








Appena trascorso il tempo di cottura togliere le uova dal pentolino con una schiumarola e immergerli subito in acqua fredda, così da evitare di stracuocerli.







Uovo completamente sodo

Cosa dirti di altro? Vieni a trovarmi su tutti i miei social, metti un bel mi piace, scrivimi per avere consigli o per chiarirti qualche dubbio...nel frattempo buon appetito ed enjoy!

©2019 by The Melting Box. Proudly created with Wix.com