• Vicky

Dango con salsa di caramello salato*

Aggiornato il: 25 mag 2019


© Victoria Sterling


Ingredienti per 32 palline (8 spiedini):


110 g di farina di riso glutinoso (shiratamako)

70 g di farina di riso normale (joshinko)

170 ml di acqua

stecchini per spiedini


100 g di zucchero a velo

50 g di burro o margarina

150 ml di panna o crema di soia

due prese abbondanti di sale



Come fare i dango:


1. Versare i due tipi di farina in una ciotola. Aggiungere l’acqua a mano a mano mescolando bene. La pasta che si ottiene si lascia lavorare facilmente e non è troppo umida.


2. Appallottolare la pasta ed appoggiarla su una superficie di lavoro asciutta. Tagliarla a metà, poi dividerla in quattro e otto parti. Tagliare ogni ottavo a metà e continuare così fino ad ottenere 32 pezzi. Ogni pezzo dovrà essere lavorato col palmo della mano fino a formare delle palline.


3. Portare dell’acqua a ebollizione in una pentola grande. Versare le palline una dopo l’altra, dieci alla volta.


4. Quando riaffiorano (dopo 2/3 minuti), lasciarle in acqua per ancora 3 minuti. Tirarle fuori con una schiumarola, immergerle in acqua fredda e poi lasciarle scolare. A questo punto infilarle i dango sugli stecchini per spiedini.



Come fare la salsa:


1. Far sciogliere lo zucchero a velo in un pentolino a fiamma media. Non mescolare. Nel frattempo tagliare il burro (o la margarina) a dadini e stiepidire la panna (o la salsa di soia) in una pentola.


2. Quando il caramello raggiunge una colorazione ambrata, togliere il pentolino dal fuoco ed aggiungere con cautela i dadini di burro e il sale (attenzione agli schizzi). Mescolare il tutto con una frusta.


3. Riportare il pentolino sul fuoco e lasciar sciogliere il burro a bassa temperatura mescolando energicamente. Versare il caramello in una scodella.


4. Mentre il caramello si raffredda, rosolare gli spiedini di dango per 5 minuti su ogni lato in una padella ad alta temperatura.


5. Servire gli spiedini con la salsa ancora tiepida e assaporarli con gusto!



In alternativa alla salsa di caramello salato potrete accompagnare i dango con salse alla frutta o al cioccolato. Questo tipo di mochi vengono tradizionalmente serviti anche in una zuppa dolce di pasta di fagioli azuki, che Mathilda Motte propone in una fresca variante a base di pesche e salvia.

I dango, così come molti altri tipi di wagashi, non contenendo prodotti di origine animale, rappresentano un ottimo dessert per vegani e sono attualmente reinterpretati dai pasticceri occidentali per soddisfare clienti, che non consumano uova o che sono intolleranti al lattosio.



Dango con salsa alle nocciole



*Ricetta tratta dal libro di Mathilda Motte Mochi – Japanisches Konfekt, Hädecke, pp. 44 e 49.

37 visualizzazioni

©2019 by The Melting Box. Proudly created with Wix.com