• Vicky

Federazione Calcistica di Seborga

Intervista a Matteo Bianchini, Direttore Sportivo della Federazione Calcistica del Principato di Seborga





Come nasce la Federazione Calcistica di Seborga?

La Federazione nacque il 6 giugno 2014 per volontà della famiglia francese Mentil, in particolare del capofamiglia Marcel allora console di Seborga in Alsazia e legato al Principato fin dai tempi di Giorgio I. Contemporaneamente alla sua fondazione la Federazione venne immediatamente affiliata alla N.F.-Board, la cosiddetta "FIFA degli Stati non riconosciuti", una organizzazione calcistica che all'epoca raggruppava circa 50 federazioni fra cui Lapponia, Occitania, Padania, Kurdistan etc.

All'interno c'erano però anche piccoli Stati ufficiali non aderenti alla FIFA come Principato di Monaco e Kiribati. Sempre a quella organizzazione si era appena affiliata anche la Federazione Calcisitca Tera Brigasca - Labaj - Riviera dei Fiori, area geografica assimilabile alla Provincia di Imperia con alcune piccole propaggini di Francia e Piemonte.


Come si è inserita la Federazione Calcistica di Seborga all'interno dell'NF-Board?

La Federazione Calcisitca Tera Brigasca - Labaj - Riviera dei Fiori, che non rivendica indipendenza ma si propone solo di promuovere le suddette aree tramite lo sport, aveva dovuto compiere un lungo iter di affiliazione indicando poi sulla cartina geografica i territori di competenza. Nel farlo aveva "eroso" un pezzo di Padania (ma senza alcun problema perché la nazionale "verde" era concentrata quasi tutta in Lombardia) ed aveva lasciato al suo interno un puntino vuoto coincidente con Seborga conoscendo molto bene la questione indipendentista ed ipotizzando che in futuro qualcuno avrebbe creato la Federazione (cosa che avvenne in realtà per l'appunto poco dopo)... quando la famiglia Mentil seppe di questo gesto di rispetto fatto poco prima dalla Tera Brigasca chiese subito chi fossero i responsabili di quella Federazione e se c'era la possibilità di una collaborazione perché la Federazione di Seborga era di fatto da creare partendo da zero e non aveva al suo interno nessun esponente eccetto i quattro componenti della famiglia Mentil.

A fine giugno 2014 si decise così di distribuire le cariche all'interno di queste due federazioni del Ponente ligure e diversi dirigenti sono tuttora in comproprietà fra le due (quella della Tera Brigasca è gestita tramite la associazione AWF Arma Sanremo mentre per la Federazione di Seborga venne costituita una ASD ad hoc). 


Come vennero ripartite le cariche?

Presidente della Federazione Calcistica del Principato di Seborga (FCPS) fu nominato Claudio Gazzano, Vicepresidente Marcel Mentil, Segretaria Linda Chittolini (che sono i tre componenti del Consiglio Direttivo). Direttore Generale (del Comitato Esecutivo) ed in particolare Direttore Sportivo fui scelto io.


Quali furono gli esiti delle prime partite?

In due mesi si dovette organizzare la prima partita della "nazionale" del Principato di Seborga che fu Seborga vs Principato di Sealand giocata il 10 agosto 2014 ad Ospedaletti (Im) e che vide i giocatori della squadra locale ASD Ospedaletti vestire le maglie biancazzurre di Seborga. Sealand arrivò con una squadra di ragazzi inglesi e si impose per 3-2 alla presenza dei vertici N.F.-Board a cui entrambe le squadre erano affiliate.

La seconda (ed al momento ultima) partita della nazionale di Seborga nel calcio a 11 fu giocata nel maggio 2015 ancora ad Ospedaletti dai ragazzi della squadra locale e segnò la prima vittoria della nazionale contro il Bergamo Longuelo per 2-0... 


Dopo quella partita le attività della nazionale (e del club del Principato chiamato Pro Seborga nel frattempo passato sotto la gestione della Federazione) si dedicarono principalmente al calcio a 5 più facile da organizzare. In particolare venne giocato un calcio a 5 poco diffuso in Italia con regole diverse da quello della FIFA/FIGC ma gestito da una federazione internazionale ad hoc chiamata AMF che in Italia è rappresentata dalla FIFS (Federazione Italiana Football Sala) che ha una propria nazionale italiana diversa da quella del calcio a 5 FIGC, un proprio campionato, etc. In questa disciplina Seborga viene fatta giocare sia come club sia come nazionale a seconda dei casi ed aveva già ottenuto importanti traguardi prima della nascita della Federazione... Anche in seguito ha ripreso con risultati clamorosi (ad esempio vittorie contro Svizzera ed Inghilterra nella categoria under13).



I vincitori della Nazionale Futsal under 13 di Seborga, che il 6 gennaio 2019 hanno battuto il Regno Unito.

Quali sono i compiti della Federazione seborghina?

I compiti della Federazione di Seborga sono quindi la gestione della nazionale e del club Pro Seborga nelle varie categorie di sesso, specialità, età (maschile e femminile; calcio a 5 con regole FIFA, con regole AMF e calcio a 11; giovanile, ragazzi diversamente abili, over 40, etc) ma anche l'assegnazione dei titoli nazionali in quasi tutte le suddette categorie. Così come la federazione italiana, quella francese, etc hanno la Supercoppa Nazionale, la Coppa Nazionale ed una propria Serie A che permette di vincere lo scudetto, allo stesso modo il Principato assegna questi titoli con meccanisimi che variano caso per caso... Quasi sempre tramite tornei locali già esistenti a cui si da il premio supplementare da parte del Principato o al massimo tramite competizioni ad hoc però di breve durata. Attualmente esistono quindi ogni anno campioni nazionali del Principato in cinque categorie diverse (calcio a 11 maschile, calcio a 11 femminile, calcio a 5 maschile, calcio a 5 femminile e ragazzi disabili) più squadre vincitrici delle Coppe e delle Supercoppe sempre nelle suddette cinque categorie.


Come si è evoluta la Federazione di Seborga al suo interno e nei rapporti con il NF-Board?

Con l'avvento di Conifa e del suo potere economico la N.F.-Board ha subito pesanti fuoriuscite delle squadre affiliate (vi sono contenziosi in corso) ma Seborga e Tera Brigasca hanno sempre mantenuto la massima fedeltà all'organizzazione originaria dovendo però per forza di cose ampliarsi anche ad attività non strettamente legate ad N.F.-Board che attualmente è in una fase di riassestamento...

Contemporaneamente è venuto meno anche il CONS - Comitato Olimpico del Principato di Seborga che, come il CONI in Italia, gestiva e coordinava i diversi sport legati al Principato (è rimasta parzialmente attiva solo la sua sede francese) e pertanto tutta la gestione spetta al Ministero dello Sport del Principato che però non essendo un vero Stato riconosciuto e non avendo quindi fondi pubblici opera solo in alcune discipline a macchia di leopardo grazie all'autogestione ed all'autofinanziamento delle proprie federazioni, come quella calcistica, o di singoli soggetti (come il runner Daniele Guerrini che rappresenta sempre Seborga nelle sue competizioni). 


Il 6 gennaio 2019 la Federazione di Seborga ha compiuto 5 anni ed a fine agosto dovrebbe riconfermare per un altro quadriennio tutte le cariche già decadute lo scorso 31 dicembre ma ancora operative per concludere la stagione sportiva, che è sfasata rispetto a quella associativa... 




Ringraziamo Matteo Bianchini per l'intervista che ci ha rilasciato.

Se ne volete saper di più cliccate qui per accedere al sito ufficiale della Federazione Calcistica di Seborga.


49 visualizzazioni

©2019 by The Melting Box. Proudly created with Wix.com