• Kinia

Giochi di ruolo: un salto in un mondo di fantasia.


Oggi voglio parlarvi di un argomento un pò diverso, quello dei GDR ovvero giochi di ruolo. Per prima cosa, bisogna dire che per giocare ad un GDR in teoria c'è bisogno di poche cose: un foglio, una matita e tanta fantasia.

I più famosi e conosciuti sono:

-Dungeons & Dragons

-Call of Cthulhu

-Vampire: the masquerade



Sostanzialmente il metodo di gioco è sempre lo stesso: degli amici intorno ad un tavolo che si raccontano una storia. Si perchè per giocare bisogna interpretare un personaggio. Questo personaggio si muoverà all'interno di un mondo creato da una persona (chiamata "game master") che interagirà con i giocatori e li guiderà, passo dopo passo, fino a condurli all'epilogo della storia da lui inventata. Esempio pratico?


Immaginiamo di giocare a D&D. All'inizio del gioco, ci verrà chiesto di creare un personaggio, che sia umano, nano, elfo e così via. Una volta creato il nostro personaggio, ne creeremo la storia passata (background), ovvero l'insieme delle esperienze passate che l'hanno reso quello che è. Da questo punto in poi parte l'avventura. Ogni giocatore si calerà nel proprio personaggio e cercherà di agire secondo la morale di quest'ultimo e, tra combattimenti epici ed enigmi cervellotici, cercherà di raggiungere lo scopo da lui prefissato (che sia salvare il mondo, una principessa o anche diventare ricco o un malvagio tiranno). Ovviamente il gioco è sottoposto a delle regole, spiegate negli appositi manuali (non dispendiosi ed accessibili a tutti), ma il bello del gioco è che se il master e i giocatori decidono di non usare una regola o inventarne altre, sono liberissimi di farlo.



Per farvi capire quanto successo hanno avuto questo tipo di giochi, basti pensare che il più vecchio di loro, ovvero D&D ha appena compiuto 45 anni! La prima edizione, infatti, risale al 1974 e al 2004, contava oltre 1 miliardo di dollari di accessori venduti, tra manuali, dadi, miniature e tutto il resto. L'ambientazione di D&D altro non è che un mondo fantasy che si ispira ai racconti di Tolkien, dove elfi, nani, orchi e tante altre razze, convivono più o meno pacificamente.


Altri giochi sono nati da D&D ed hanno avuto più o meno successo. Uno di questi è senza dubbio Vampire: the masquerade, dove i giocatori devono interpretare dei vampiri. Generalmente è ambientato ai giorni nostri, i vampiri hanno prestato un giuramento, quello di non rivelare la loro presenza agli umani, per timore di essere distrutti (la cosiddetta "masquerade").


Ancora più recente è invece Call of Cthulhu, gioco di ruolo basato sui racconti di H.P. Lovecraft, ambientato sempre in era moderna, dove esiste la possibilità di risvegliare gli antichi dei del mondo Lovecraftiano (Cthulhu, Azatoth etc...), che però porterebbero alla fine del mondo. Questi sono i 3 GDR più conosciuti, ma ce ne sono tantissimi e ne nascono altri di continuo, l'importante è sapersi calare nella parte!

4 visualizzazioni

©2019 by The Melting Box. Proudly created with Wix.com