• La Tata

La vita in 100 viaggi: i luoghi da vedere e le esperienze da fare nel corso della vita (IV)


Ci stiamo avvicinando piano piano alla metà del nostro viaggio: oggi vedremo le posizioni dalla 31 alla 40 della rubrica "La vita in 100 viaggi: i luoghi da vedere e le esperienze da fare nel corso della vita"...pronti a partire?


31. Fare il bagno nelle vasche di Pamukkale, Denizli, Turchia.


In turco Pamukkale significa "castello di cotone", e questo perché il fianco della montagna, grazie alle proprietà chimiche dell'acqua presente in questa zona, è formato da grandi strati di calcare e travertino, rendendo il pendio simile proprio ad un castello di cotone. Purtroppo, in passato, l'inciviltà dell'uomo ha rovinato alcune parti di questo sito. Oggi l'Unesco, che ha preso in mano la situazione, sta gestendo il sito per cercare di sistemare il sistemabile quindi, andando in visita, dovrete far attenzione ad alcune regole. In cima al monte si trovano le rovine dell'antica città di Hierapolis ed, entrambi i siti, sono Patrimonio dell'Umanità Unesco.


32. Vedere Hobbiton e bussare a casa Baggins, Hobbiton, Matatmata, Nuova Zelanda.


Ovviamente, per i fans del Signore degli Anelli, questo luogo è veramente imperdibile, ma credo che possa essere davvero affascinante per tutti camminare in questo set cinematografico, che permette di immergersi in un meraviglioso mondo di fantasia. Potrete visitare 44 "hobbit hole", le case degli hobbit dalle porte circolari, alcune delle quali sono molto piccole per ragioni cinematografiche, ma tutte correlate da mini attrezzature e mini oggetti che fanno parte della vita quotidiana degli hobbit; troverete anche un piccolo ponticello ed il mulino, la grande quercia sopra casa Baggins e la famosa taverna Green Dragon dove potrete rifocillarvi con birra, sidro e ginger beer! Sempre alla taverna, ogni sera, vengono organizzati dei banchetti in tipico stile hobbit e, per entrare interamente nel mood, si possono trovare anche dei vestiti da prendere in prestito e diventare un hobbit almeno per una sera!

Vi lascio il link di un'agenzia che organizza il tour della Contea, se volete avere maggiori info: Hobbiton Tour.


33. Estrarre la Spada nella Roccia a San Galgano, Siena, Italia.


Non sto scherzando, all'interno dell'Eremo di Monte Siepi c'è sul serio una spada confitta nella roccia! E' la spada di San Galgano che è sepolto poco più a nord. Ovviamente è vietato toccare la spada, che è ben al sicuro dietro a delle transenne e sotto una spessa cupola di plexiglass, ma è comunque affascinante vederla lì ed immaginarsi storie di antichi cavalieri e delicate madamigelle...

Lì accanto si trova l'abbazia sconsacrata di San Galgano, una grande e bellissima opera architettonica, senza tetto, che personalmente trovo una delle cose più affascinanti che abbiamo in Italia e, se siete appassionati di fotografia, qui dentro potrete divertirvi come bambini il giorno di Natale!


34. Percorrere (magari in decapottabile) la Pacific Coast Highway, California, USA.


Se siete in vacanza in California e dovete spostarvi da San Francisco a L.A. (o viceversa), date retta a me, noleggiatevi una macchina, magari una decapottabile, e percorrete la Pacific Coast Highway, o Highway 1, Sono all'incirca 7 ore di macchina, ma i panorami che vedrete vi faranno venir voglia di non andarvene più via di là...

Scenari mozzafiato, soprattutto durante il tramonto e l'alba, scogliere a picco sull'oceano, deliziosi paesini lungo la via, ponti, cascate, spiagge con gabbiani o pellicani; non riuscirete mai a fare questa strada in sole 7 ore, ci sono troppe cose da vedere! Le soste che vi consiglio di non perdere sono: il Santa Monica Pier dove finisce la route 66, Santa Barbara, un paesino di stampo ispanico veramente delizioso, il Big Sur con panorami da sogno, Morro Bay con la Morro Rock, San Louis Obispo e l'Hearst Castle, il Bixby Bridge (in foto), la Pfeiffer State Beach con sabbia violetta e faraglioni inclusi, Carmel by the Sea che sembra essere uscita dalle fiabe, Monterey e il suo grande acquario, il faro di Point Pinos, Santa Cruz e il suo Boardwalk, e mi fermo qui perché, altrimenti, non vi faccio mai arrivare dall'altra parte!!


35. Brindare intonando canti incomprensibili all'Oktoberfest, Monaco di Baviera, Germania.


E pensare che il tutto nacque dai festeggiamenti per le nozze di Ludwig I con la principessa Therese von Sachsen-Hildburghausen nel 1810! Per fortuna la festa non è finita lì e viene riproposta ogni anno tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre al Theresienwiese (= prato di Teresa) un prato alla periferia di Monaco. Un enorme spazio con vari stand, ognuno decorato e allestito in maniera diversa. Gli stand hanno una capienza di migliaia di posti. Immaginatevi di entrare in uno di questi luoghi, sedervi, iniziare a bere il vostro boccale di birra da 0,5 o da 1 litro e farvi trascinare dai cori intonati dagli altri avventori!!! E' una cosa fantastica, cantare in una lingua sconosciuta brindando con degli sconosciuti! Da fare almeno una volta nella vita! L'entrata è gratuita e si paga solo se ci si siede ad un tavolo per mangiare e bere; la birra è molto buona e molto leggera, e si deve assaggiare assolutamente un bretzel originale!! Gli stand aprono alle 10 del mattino e rimangono aperti fino alle 23, la birra viene servita fino alle 22:30. Se siete curiosi di sapere quali birre sono presenti, vi lascio il link alla mappa dei tendoni.

Non perdetevi un bel giro per la città di Monaco (foto di copertina), ne rimarrete deliziati!!


36. Festeggiare il Capodanno lunare in Cina.

Il Capodanno cinese, o lunare, è chiamato anche Festa di Primavera ed è la festa tradizionale più importante per il popolo cinese. Non ha una data fissa perché segue il calendario lunare tradizionale ma è sempre una data compresa tra il 21 gennaio e il 20 febbraio. I festeggiamenti durano 16 giorni, dalla vigilia di Capodanno fino alla Festa delle Lanterne e, per tutto il periodo, scuole e fabbriche restano chiuse.

In giro per tutta la Cina si possono trovare fiere, spettacoli, danze tradizionali e tanto, tanto rosso che è il colore portafortuna per eccellenza! E i fuochi d'artificio sono uno spettacolo da non perdere...

Nel 2020 il Capodanno cadrà sabato 25 gennaio e si passerà dall'anno del maiale a quello del topo.

Se volete visitare la Cina proprio durante questo periodo dell'anno, ricordatevi che le grandi città sono piene di cinesi e di turisti che hanno avuto la vostra stessa idea, quindi prenotate con anticipo e siate pazienti quando usate i mezzi pubblici.


37. Nuotare nella meravigliosa barriera corallina Australiana, Patrimonio dell'Umanità Unesco.


La barriera corallina australiana, visibile al largo della costa del Queensland, nell'Australia nord-orientale, è il più grande organismo vivente dell'intero globo terrestre; è talmente grande che rimane visibile anche dallo spazio e, purtroppo, è in pericolo. Infatti, l'innalzamento della temperatura dell'acqua degli oceani ha portato allo sbiancamento dei coralli, causando la morte di almeno un terzo del totale. Si spera nella forza di adattamento della natura ai cambiamenti, è l'unica possibilità di salvezza per gli oltre 2300 km di barriera corallina attualmente esistenti. Quando la si visita quindi, è importante approcciarsi ad essa nel modo più rispettoso possibile. Seguite sempre quello che le autorità raccomandano di fare.

Nel periodo della vostra vacanza ci sono diverse attività che vi potranno allietare e non poco. Quello che mi hanno suggerito è: fare snorkeling a Magnetic Island e a Paradise Reef; avvicinarsi alle razze ad Daydream Island; fare un'escursione a Michaelmas Cay; lanciarsi con il paracadute sulle isole Whitsunday; guardare la schiusa delle uova di tartaruga all'Heron Island Resort; volare in idrovolante sopra Heart Reef; guardare le tartarughe all'acquario Reef HQ di Townsville. Insomma, non mancherà mai il modo di divertirsi!!!


38. Guardare Machu Picchu dalla cima dell'Huayna Picchu, Perù.


Il Huayna Picchu (= giovane vetta) è il monte che sovrasta le rovine del Machu Picchu e da dove potete avere una vista di prim'ordine, soprattutto se siete alla ricerca di foto spettacolari. Per intenderci è quella vetta ripida e a forma di canino (il dente, n.d.r.) che si vede spuntare in tutte le foto del sito (la puoi vedere anche su questa che ti ho messo a lato...e no, non è il picco più basso!). Scalarlo non è un gioco da ragazzi, è sconsigliato a tutti coloro che soffrono di vertigini o attacchi di panico, a quelli che hanno poca dimestichezza con il trekking di montagna, a chi ha poco fiato o poca concentrazione: questo perchè si deve sempre stare attenti a dove si mettono i piedi, perchè la salita è quasi verticale e perchè può essere un percorso pericoloso in diversi punti. Ma se vuoi vedere uno dei siti più belli al mondo da una prospettiva inusuale e meravigliosa puoi sempre allenarti prima di partire! La distanza da percorrere è di 4 km con un dislivello di 450 mt, la durata del trekking è di 2 ore tra andata e ritorno. Non è facile ma nemmeno impossibile, basta essere coscienti di ciò che si va a fare e magari arrivare allenati. Se decidete di affrontare questo percorso bisogna prenotare con largo anticipo perché la salita è concessa a sole 400 persone al giorno.


39. Soggiornare in un resort di lusso alle Maldive, dormendo in una stanza sopra al mare.


Non credo ci sia bisogno di spiegare perché questa è una delle cose da fare prima di morire...a meno che non ci sia qualcuno tra di voi che odia il mare, ha la fobia dei pesci e odia stare sdraiato cullandosi nel dolce-far-niente...allora, forse, questa non è l'esperienza più adatta a voi!!!

Ci sono tantissimi resort per tutti i gusti, dove poter andare a godersi il meritato risposo: qui su Tripadvisor elencano i migliori resort all inclusive delle Maldive (alcuni hanno prezzi anche abbastanza abbordabili!).

Per quanto riguarda invece degli interessanti consigli su come scegliere il resort più adatto alle vostre esigenze, vi rimando all'accuratissimo articolo della Lonely Planet.

Se siete particolarmente stressati o state pensando ad un regalo particolare o magari siete indecisi sul viaggio di nozze e amate la vita da mare, allora non dubitate più, andate e sentitevi in paradiso!!!


40. Meravigliarsi davanti al paesaggio estraniante del Deadvlei, in Namibia.


Il Deadvlei è un luogo estraniante, affascinante, a tratti può sembrare il concepimento di una Madre Natura sotto effetto di allucinogeni, eppure è un posto semi sconosciuto. Il suo nome significa "palude morta", infatti qui una volta c'era un fiume che, durante i periodi di pioggia, si ingrossava, creando degli stagni e delle paludi con la relativa crescita di alberi. Con il cambiamento climatico questo fiume e queste paludi si sono prosciugate e i loro letti hanno preso un colore bianco a causa del sale, mentre gli alberi (che sono lì da più di 1000 anni) sono diventati neri perché secchi e bruciati dal sole. Sono proprio i colori a rendere questo panorama estraniante: fondo bianchissimo, soprattutto sotto il sole; alberi neri che si scagliano contro l'arancione intenso e il rosso delle dune più alte al mondo; il tutto sovrastato da un limpidissimo cielo blu...sembra di stare realmente in qualche mondo alieno!


Ed anche questa quarta parte è giunta al termine! Come sempre fatemi sapere quali luoghi vi sono piaciuti di più e in quali non andreste mai!!

Domani parleremo delle mete imperdibili dalla posizione 41 alla 50.


Vi lascio i link delle puntate precedenti qualora ve le foste perse:


A presto!!

9 visualizzazioni

©2019 by The Melting Box. Proudly created with Wix.com