• La Tata

La vita in 100 viaggi: i luoghi da vedere e le esperienze da fare nel corso della vita (VI)

Aggiornato il: 5 ago 2019


Abbiamo già passato la metà del nostro viaggio? Noooo! Davvero il tempo passa veloce quando si sogna ad occhi aperti!!!


51. Fare il bagno con i maiali nuotatori di Exuma, Bahamas.


Ma chi non vorrebbe essere al posto di questi splendidi maialini? Passare tutto il giorno tra prendere il sole su delle bianche spiagge e fare il bagno in acque cristalline, intervallando il tutto giocando con i simpatici (e sempre rispettosi, mi raccomando) turisti? Tutto questo succede a Big Mayor Cay, o meglio conosciuta come Pig Beach, nel distretto di Exuma alle Bahamas. Ma come hanno fatto questi porcellini a colonizzare un'isola? Leggenda vuole che questi sono stati lasciati lì da dei marinai come "provviste" per il viaggio di ritorno, ma poi questi non siano mai tornati a prenderli e così i porcellini hanno potuto proliferare in pace. Altra versione della legenda invece narra che i nostri animaletti rosa furono gli unici superstiti di un naufragio che, trovando questa isoletta, si stabilirono lì, nutrendosi con quello che trovavano disponibile.

Questa parte di isola è disabitata dagli esseri umani, ci sono solo loro, i maialini, alcune caprette e qualche gatto sparso...un paradiso felice insomma! Non perdetevi l'occasione quindi di andargli a far visita, facendovi venire incontro fin da quando arrivate in barca,


52. Passeggiare per le mura di Dubrovnik e sentirsi ad Approdo del Re, Croazia.


La Città Vecchia di Dubrovnik è uno spettacolo da vedere, non a caso è Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, ma vederla passeggiando sulla cima delle sue mura è tutto un'altra cosa, perché ve la fa vedere da una prospettiva diversa, e tutta quella bellezza cambia forma, assumendo una nuova e affascinante magnificenza! Il percorso è lungo all'incirca 2 chilometri e conta 16 torrette di avvistamento da attraversare...soprattutto se siete amanti della fotografia non potete perdervi questo percorso, vi regalerà scatti inaspettati! L'entrata alle mura costa all'incirca 12€ (a meno che non abbiate acquistato la Dubrovnik Card, in quel caso entrate gratis), ma le vale tutte, parola mia!

Inoltre, qui nella Città Vecchia, sono stati girate moltissime scene de "Il Trono di Spade", tutte quelle riguardanti Approdo del Re...se siete fan della serie TV, divertitevi a dare la caccia agli scorci visti in TV!!!

Per maggiori info vi lascio il link del sito ufficiale della Croazia!


53. Correre in mezzo alla neve con una slitta trainata dai cani, Svezia.


Il guidare una slitta trainata da cani si chiama "Sleddog" e, mi assicura il sito ufficiale della Svezia, è un'esperienza unica! Si può scegliere se fare una breve gita con l'istruttore oppure imparare a gestire una muta di cani e partire (sempre con guide esperte al seguito, ovviamente!) per qualche giorno, nella natura incontaminata; "solo voi e laghi ghiacciati, foreste vergini, scenari alpini e ghiacciai".

Nel sito di Visit Sweden troverete anche consigli su dove andare per poter vivere questa fantastica esperienza!


54. Dimenarsi ballando la salsa mentre si partecipa al carnevale di Olinda, Brasile.


Perché Olinda? Perché il carnevale di Olinda è uno dei più importanti e tradizionali di tutto il Brasile! Dalla mattina all'alba fino a tarda notte (si può dire anche non-stop!) i festeggiamenti vanno avanti, coronati da parate piene di colori, vestiti lussureggianti e, a volte, scandalosi, musiche piene di ritmo che vi costringeranno ad essere ballate e la presenza dei Bonecos gigantes, pupazzi alti oltre 2 metri, che vengono portati per le vie del paese.

Inoltre potrete godere della bellezza della città di Olinda, un capolavoro barocco ben conservato, che nel 1982 è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco.

Nel 2020 il carnevale di Olinda si svolgerà dal 21 al 26 febbraio.


55. Sentirsi tra le stelle a Mauna Kea, Hawaii, USA.


Il Makuna Kea è un vulcano dormiente, alto 4,207 metri ed è il monte più alto del mondo se si misura dalla sua base, che si trova a ben 5.761 metri sotto il livello del mare! In lingua hawaiiana Makuna Kea significa "montagna bianca" e questo perché le sue cime sono coperte di neve e ghiaccio, cosa del tutto normale se si considera l'altitudine. Sulle sue cime non ci sono solo neve e ghiaccio, ma anche 13 telescopi per l'osservazione astronomica, alcuni dei quali sono i più grandi mai costruiti dall'uomo. Questi telescopi si trovano tutti all'interno di un'area di 2 chilometri quadrati, nota come "Distretto Astronomico", all'interno della riserva scientifica del Makuna Kea; e questo perché il Makuna Kea è considerato il miglior sito dell'emisfero settentrionale dove poter osservare il cielo.

E' possibile prenotare vari tour per visitare tutte le attrazioni che il Makuna Kea ha da offrirvi: un tour che vi farà godere del panorama al tramonto dalla vetta e le stelle come non l'avete mai viste di notte; un altro tour vi farà godere sempre del panorama dalla vetta e delle stelle dal telescopio ma vi porterà anche ai piedi delle cascate e in una grotta di lava, accompagnati da una guida fotografica che vi farà scattare le più belle foto della vostra vita; o, ancora, potrete scegliere di sorvolare il vulcano con un elicottero...insomma, avete solo l'imbarazzo della scelta!!!

Vi lascio il link al sito ufficiale del Makuna Kea, dove trovare tutte le info di cui avete bisogno! (in inglese).


56. Dormire in un Capsule Hotel, Tokio, Giappone.


Nonostante la mia claustrofobia, questa è una delle cose che mi piacerebbe tanto provare!

Un Capsule Hotel altro non è che un hotel, con tutte le caratteristiche della maggior parte degli hotel al mondo...la sua peculiarità è che le stanze misurano...2 metri in lunghezza, 1 metro in larghezza e 1,25 in altezza! E si, sono costruiti proprio intorno a voi!! 😂😂😂

In realtà ce ne sono anche di più spaziosi e, nonostante il poco spazio, sono dotati di tutti i comfort (televisore, radio, armadietti per i propri preziosi, pigiama e pantofole, riscaldamento e aria condizionata...in alcuni Capsule Hotel giapponesi è possibile trovare anche stampanti, fax o distributori automatici di cravatte e calzini!).

Questo tipo di hotel non si trova solo a Tokio; negli ultimi anni sono spuntati anche a Dubai, Parigi, Monaco di Baviera e Milano...ma, tanto che ci siete, perché non approfittare per visitare Tokio?😉


57. Fare il tour della birra a Dublino, Irlanda.


Sarebbe un peccato andare a Dublino e non farsi il tour di uno dei prodotti di punta del Paese verde!! Potete scegliere di fare un self tour scegliendo dei pub a caso (tanto non potete sbagliare, ce ne sono un'infinità e tutti ottimi, perché in Irlanda, la birra è sacra!) dove poter gustare le varie birre locali, oppure organizzare un tour dei birrifici e delle distillerie presenti in città: la fabbrica della Guinness, quella della Jameson Distillery, della Teelings Distillery o della Rascals Brewing Company, solo per citarne alcune. Esistono anche degli hop-on/hop-off bus, che vi permetteranno di scendere e risalire sull'autobus ad ogni attrazione alcolica!


58. Visitare gli Studios di Bollywood, India


Conoscete Bollywood? No, non mi sono sbagliata a scrivere Hollywood!! Però ci siamo vicini...non fisicamente, ma come genere d'attrazione...

Bollywood è come viene chiamata l'industria cinematografica indiana, quella dove tutti sono vestiti con colori sgargianti mentre cantano e ballano per praticamente tutto il film...ce l'avete presente? Avete mai visto un film di Bollywood? Beh, cercatene uno, ne trovate tanti anche su Netflix, e prendeteli con lo spirito leggero con il quale sono stati creati.

Se siete degli estimatori del genere, potete visitare gli Studios dove vengono girati gran parte dei film; li troverete a Film City, un'area di più di 12 ettari, vicino a Mumbai, dove si trovano più di 40 studi di registrazione, sia al chiuso che all'aperto. Non sarà difficile imbattersi nelle riprese di un film, dato che qui se ne producono circa 1000 all'anno!

Qui vi metto il link con un esempio di tour da Get Your Guide.


59. Sedersi a riflettere davanti al Magic Bus di Alexander Supertrump, Alaska.


Probabilmente, se non avete visto il film "Into The Wild" o non avete letto l'omonimo libro, non sapete di cosa sto parlando.

Per chi non lo sapesse (vi invito caldamente a vedere il film o a leggere il libro perché raccontano un'incredibile quanto toccante storia vera), Alexander Supertramp, al secolo Christopher McCandless, era un ragazzo americano che, appena terminati gli studi, decise lasciare una strada sicura per intraprendere un viaggio attraverso gli Stati Uniti, sperimentando volontariamente la solitudine. Non vi racconto altro per non rovinarvi la storia, sappiate solo che è una storia che ha la potenzialità di cambiarvi la vita...

Il Magic Bus è un autobus abbandonato che fece da casa a Christopher quando si fermò in Alaska; fu proprio lui a dargli questo nome. Si trova lungo lo Stampede Trail, all'interno del Denali National Park and Preserve; arrivarci non è semplicissimo, si devono percorrere all'incirca 80 chilometri, a piedi, attraverso sentieri poco visibili, senza incontrare edifici o "facilities" e decidendo se farlo in inverno, con condizioni atmosferiche a dir poco avverse ma senza orsi, o d'estate, più facilmente percorribile, ma con la probabilità di incontrare degli enormi peluche non molto amichevoli...

Ci vuole tanto coraggio e tanta passione per affrontare questo viaggio,ma soprattutto ci vuole tantissima preparazione, sia fisica che organizzativa, e la consapevolezza di cosa si sta andando a fare.

Nel frattempo vi lascio con le parole di Alexander Supertramp:

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di un uomo non esiste nulla di più devastante di un futuro certo

60. Cercare un libro dentro l'Acqua Alta a Venezia, Italia.


Questa particolare libreria si trova lontana dai flussi turistici tipici di Venezia, è in un angolo speciale, ma facilmente raggiungibile.

L'Acqua Alta è particolare perché è piena di libri, ovunque, in qualsiasi pertugio si possono trovare dei libri...le scale sono fatte di libri, la gondola e la vasca da bagno sono piene di libri e, ovviamente, gli scaffali sono pieni di libri! Potrete trovare libri di qualsiasi genere e di qualsiasi anno...cercando e avendo un po' di fortuna magari riuscirete a trovare quella copia che cercavate da tempo!!

Perché c'è una gondola? Beh, questo particolare è legato indissolubilmente alla scelta del nome Acqua Alta: siamo a Venezia, e qui spesso c'è l'acqua alta..quando questo fenomeno accade la libreria si riempie di acqua così il proprietario ha deciso di mettere al sicuro i libri, dentro contenitori galleggianti come la gondola e la vasca da bagno, per non farli rovinare! E questo la rende la libreria più bella del mondo!!!

Se volete visitarla, si trova in Calle Lunga Santa Maria Formosa, e vi lascio anche la pagina ufficiale su Facebook per avere tutte le info che desiderate!


E anche queste 10 posizioni sono andate! Andando avanti così, presto arriveremo alla 100!!! Ma che bel viaggio sarà stato!!!

Fatemi come sempre sapere quali esperienze sono le vostre preferite o se, magari, vi ho fatto conoscere qualcosa di nuovo!


Ci vediamo domani con le posizioni dalla 61 alla 70!


Vi lascio come sempre i link alle puntate precedenti, nel caso ve ne foste persa qualcuna ma siete curiosi di vedere "dove siamo stati"!!


Parte I, dalla posizione 1 alla 10

Parte II, dalla posizione 11 alla 20

Parte III, dalla posizione 21 alla 30

Parte IV, dalla posizione 31 alla 40

Parte V, dalla posizione 41 alla 50

10 visualizzazioni

©2019 by The Melting Box. Proudly created with Wix.com