• La Tata

Pesto di basilico (o alla genovese)


Pesto di basilico o pesto alla genovese...o semplicemente pesto! Ecco qui il capostipite di tutti i pesti del mondo, l'originale e, a sentire i puristi, l'unico pesto degno di questo nome! Semplice da realizzare, ma infinitamente gustoso; pochi ingredienti, ma indiscutibilmente buoni fanno il capolavoro che avete davanti.


Tutti lo conoscono come condimento per la pasta, ma avete mai pensato di metterlo sopra ad un crostino? Magari con un bel pomodorino secco sopra? Diventa un delizioso antipasto! Un altro modo di gustarlo è in mezzo ad una frittata, con dei pomodorini freschi messi in cottura; le classiche lasagne bianche al pesto sono ottime, ma quelle fredde con il pane carasau, pomodorini e mozzarella sono un'esperienza incredibile (QUI la ricetta)! E poi, perché no, per condire del cous cous da usare come farcitura per i pomodori ripieni (QUI la ricetta).


Io ho la cognata di Genova e un giorno, parlando di cibo, mi raccontò che il vero pesto alla genovese è fatto solo con le foglioline più tenere delle piante di basilico nato a Prà, ridente cittadina in provincia di Genova, tutto il resto non si può chiamare pesto alla genovese, ma pesto di basilico. Se siete fortunati da trovare questo genere di pianta buon per voi, per tutti gli altri c'è la possibilità di fare comunque un ottimo pesto di basilico!


Sofismi a parte, quello che ci accingiamo a fare è un alimento versatile che ci fa lavorare di creatività! Se avete delle ricette particolari o volete solo condividere qual è il modo di usare il pesto di basilico che più vi piace, ditemelo nei commenti, sarei contenta di sapere le vostre opinioni!


INGREDIENTI:

50 gr di foglie di basilico

2 spicchi d'aglio (se non ti piace puoi non metterli)

15 gr di pinoli

70 gr di parmigiano reggiano grattugiato

30 gr di pecorino (sardo sarebbe meglio, ma va bene qualsiasi altro tipo)

100 ml di olio extravergine d'oliva

1 pizzico di sale grosso


PROCEDIMENTO:

1. L'ideale sarebbe usare un mortaio con il pestello, ma se non lo avete in casa o avete i minuti contati potete usare tranquillamente il frullatore, possibilmente con il foro in cima per poter versare l'olio a filo.

2. Pulisci con un panno morbido e umido le foglie di basilico e mettile nel bicchiere del frullatore.

3. Pulisci gli spicchi d'aglio e togli le anime interne, così da farlo diventare più leggero e digeribile. Inseriscilo nel bicchiere del frullatore.

4. Se hai i formaggi interi, grattugiali e mettili poi nel frullatore.

5. Inserisci anche i pinoli e il sale e un terzo dell'olio. Inizia a frullare a scatti.

6. Inserisci il restante olio, sarebbe meglio a filo perché così la salsa riesce più facilmente a montare.

7. Puoi usarlo subito o metterlo in contenitori di vetro e conservarlo per mesi sottovuoto.


Suggerimenti:

- Se decidi di conservarlo, che sia sottovuoto o semplicemente dentro un contenitore chiuso in frigo, ricordati di sommergerlo di olio, altrimenti le parti fuori dall'olio si ossideranno e anneriranno. Rimarrà buono comunque, ma è terribile da vedere!


Cosa dirti di altro? Vieni a trovarmi su tutti i miei social, metti un bel mi piace, scrivimi per avere consigli o per chiarirti qualche dubbio...nel frattempo buon appetito ed enjoy!

6 visualizzazioni

©2019 by The Melting Box. Proudly created with Wix.com