©2019 by The Melting Box. Proudly created with Wix.com

  • La Tata

Riflessi


disegno di Victoria Sterling

Parole, racconti, riflessioni, riflessi...


Per la prima volta qui su The Melting Box, grazie all'abile penna (e mente) di Dolph Sterling, vi proponiamo una raccolta di racconti, legati tutti da uno stesso filo, rosso, che giorno dopo giorno vi condurrà alla notte degli spiriti, il 31 di ottobre.


Cercate, leggete, immergetevi, riflettete, riflettetevi...gli spiriti vi stanno aspettando...


Esistono dei varchi che portano a luoghi nascosti tra le pieghe dei giorni e dei muri. Una deformazione che ti fa giungere in posti predestinati. Tra questi vi è una stanza enorme, quadrata, piena di specchi di ogni forma, decorazione e fattura. Talmente piena di specchi che, la logora e bluastra carta da parati dei muri è a stento visibile...
In un angolo di questa stanza c'è una vecchia poltrona di pelle beige, piena di strappi ma sicuramente comoda. Rigidamente seduta c'è una vecchina il cui aspetto diventa sempre più dissonante e spaventoso man mano che ci si avvicina. Non si capisce cosa in lei trasmetta questi freddi brividi lungo la schiena...
Non si muove, sorride con uno sguardo perso nel vuoto, la pelle sembra porcellana con solchi profondi, irregolari, polverosi, quasi pronta a sgretolarsi. Gli unici movimenti che si possono percepire vengono dalle mani che agevolmente muovono dei ferri creando una lunga ed interminabile scialba sciarpa che le si accumula vicino al piede destro, e da una cesta vicino al piede sinistro trae il filo di lana, rosso sangue, gonfio di un liquido altrettanto vermiglio. Lei non respira, ma le mani sembrano non fermarsi mai...
La stanza è malamente illuminata da una lampadina che manda dei riflessi alogeni su tutte le superficie argentate degli infiniti specchi. Ogni specchio è una finestra su un ricordo, una fantasia o una paura. Dove ci porteranno?
Bisogna avvicinarsi e scrutare in ogni riflesso per vedere cosa accade, che siano sogni, paure o desideri. Cosa accadrà alla fine di questi riflessi? Cosa accadrà alla fine del filo di lana vermiglio?
Bisogna leggere e scoprirlo. Giorno per giorno. Riflesso per riflesso. Prima che la superficie si incrini da parte a parte, prima che le mani si fermino durante la notte dove ogni spirito cammina libero tra i vivi. Bisogna sbrigarsi. Prima che la luce si spenga. Cosa accadrà?
Dolph Sterling.
45 visualizzazioni