©2019 by The Melting Box. Proudly created with Wix.com

  • Dolph Sterling

Riflessi 12: Argo



Eccomi, io sono Argo; cane di Odisseo; prode eroe che per vent’anni non ho visto.


Ormai sono vecchio, il valoroso guerriero per poco mi ha potuto allevare, ma per quel poco sono riuscito a dargli tutto quello che gli potevo offrire.


Durante la mia vita ho imparato a scrutare nell’anima degli esseri umani, e oggi grazie a questo mio dono sono riuscito a ritrovarlo, riconosco la sua anima, un concentrato di ragione e furbizia, di intelligenza e astuzia.


È lui, lo scoverei tra mille, il mio padrone è tornato, Ulisse è tornato, con le sembianze di un vecchio, anziano come me; un fedele cane a cui un tempo non sfuggiva nessuna fiera.


Ecco, ora lui si è accorto di me, anche se sono inutile e vivo nel letame, lui mi ha riconosciuto.


Ora che l’ho rivisto e l’ho salutato, la mia povera anima può raggiungere l’Ade.


Ora posso morire in pace.

11 visualizzazioni